Talenti Vulcanici, news

Domenico Scarlatti e l’arte della trascrizione
Chiesa di San Rocco a Chiaia, ore 20.00

Domenico Scarlatti e l’arte della trascrizione

Alberto Mesirca chitarra

Programma
Le trascrizioni d'autore nel tardo Rinascimento italiano:
Francesco Canova da Milano (1497-1543) - Jacques Arcadelt (1504-1568): 
Quand'io penso al martire
Recercare XXV
Recercare V
Fantasia detta "La compagna"(tratti dal Manoscritto liutistico di Castelfranco Veneto - 1565)

Le trascrizioni d'autore nel tardo Rinascimento spagnolo:
Luys de Narvaez  (1490-1547) - Josquin Desprez (1450-1521):
Cancion del Emperador - Mille regretz

Domenico Scarlatti (1685-1757):
Sonata K466
Sonata K1
Sonata K208
Sonata K380
Sonata K 322

Il suono del Clavicembalo nel repertorio chitarristico del '900:
Manuel Maria Ponce (1882-1948):
Preludio per clavicembalo e chitarra

Angelo Gilardino (1941):
Les Jardins Mysterieux

Gli omaggi a Scarlatti nel '900:
Vicente Asencio (1908-1979):
Sonatina (à Domenico Scarlatti)

Note di sala
Il concerto-conferenza sarà incentrato su una delle figure più interessanti del barocco italo-spagnolo, Domenico Scarlatti, grande virtuoso del clavicembalo a servizio della famiglia reale di Spagna. La sua musica è un continuo rimando alla tradizione più alta della musica per tastiere, che ha trovato tra gli italiani (Frescobaldi, di cui Scarlatti è stato successore a San Pietro, ma anche Corelli e Pasquini) le sue vette di ricerca più alte; ma anche alla musica popolare, delle chitarre e dei ritmi popolari portoghesi e spagnoli, delle fanfare e delle bande di paese, nobilitandoli e trasfigurandoli verso una musica "alta". Ci sono anche continui rimandi alla scrittura liutistica e vihuelistica, in quelle che il musicologo Kirkpatrick definisce "polifonie apparenti", nei pedali e nei richiami alle scale modali, negli accordi in figurazioni arpeggiate. E della pratica liutistica si parlerà anche in riferimento alla trascrizione, pratica comune tra i grandi virtuosi dello strumento, come Francesco Canova da Milano, che trascriveva i madrigali di Clement Janequin, o Luys de Narvaez, che trascrisse, fiorendolo, uno struggente brano di Josquin Desprez.
La riscoperta novecentesca di Scarlatti e del clavicembalo ha portato, anche nel mondo chitarristico a omaggi, più o meno diretti, a questo mondo sonoro, da parte di autori illustri come Manuel Maria Ponce, Angelo Gilardino, e infine Vicente Asencio, che dedica a Scarlatti e ai suoi "Essercizi" un meraviglioso "Homenaje.

Alberto Mesirca 


---

Evento nell'ambito del progetto 
BABELICANTES
suoni diversi dalla Torre di Babele

Ideazione e consulenza artistica | Duilio Meucci
Produzione esecutiva e organizzazione | Federica Castaldo e Giuliana Carbone
in coproduzione con Caméra Musique 

Ingresso libero su prenotazione
Prenotazione obbligatoria scrivendo a info@talentivulcanici.it
www.talentivulcanici.it | info@talentivulcanici.it
tel. 081 7647400