Talenti Vulcanici, news

Evocaciones
Chiesa di San Rocco a Chiaia, ore 19.30

Pietro Locatto chitarra
Martina Biondi violoncello

Programma
Enrique Granados (1867-1916)
Intermezzo da Goyescas
Gaspar Cassadò (1897-1966)
Serenade
Requiebros
Manuel De Falla (1876-1946)
Siete canciones populares españolas 

Danza española n.1 da La vida Breve

Isaac Albeniz (1860-1909)
Cadiz
Cordoba
Granada
Manuel de Falla
Danza ritual del fuego
Enrique Granados
Oriental
Andaluza
Elegia Eterna
Gaspar Cassadò
Danza del Diavolo Verde

Note di sala
Evocaciones nasce dal desiderio di immergersi in un succedersi di forme musicali brevi ed idiomatiche che appunto possano “evocare” le tinte espressive dei principali protagonisti della scuola nazionale spagnola sviluppatasi a cavallo tra il XIX e il XX secolo. Ecco che, intrecciando un quadretto sonoro ad un altro, si palesa tutta la via che fu tracciata dai pianisti Isaac Albeniz ed Enrique Granados. Raggiungendo così la massima connotazione nazionale nell’opera di Manuel De Falla, la cui eredità venne interamente accolta dal successivo violoncellista compositore Gaspar Cassadò. Questi, con il suo interesse compositivo sia per il violoncello che per la chitarra, sancisce in maniera forte ed emblematica le ragioni sottese all’adattamento di questo repertorio al nostro organico strumentale che tanto si presta all’evocazione dello spirito che anima tutte queste pagine.

___

Evento nell'ambito del progetto 
BABELICANTES
suoni diversi dalla Torre di Babele

Ideazione e consulenza artistica | Duilio Meucci
Produzione esecutiva e organizzazione | Federica Castaldo e Giuliana Carbone
in coproduzione con Caméra Musique 

Biglietto unico € 5 | Prevendita
https://www.azzurroservice.net/biglietti/evocaciones/#.YK93GKgzaUk

Prenotazione obbligatoria scrivendo a info@talentivulcanici.it
www.talentivulcanici.it | info@talentivulcanici.it
tel. 081 7647400

___
Il concerto si inserisce quest’anno nella programmazione de La Campania è Teatro, Danza e Musica, progetto promosso da ARTEC/ Sistema MED in collaborazione con SCABEC - Società Campana Beni Culturali e Fondazione Campania dei Festival