Vanni Moretto

Vanni Moretto è Direttore stabile dell'Orchestra Classica Atalanta Fugiens, direttore Editoriale della collana "Archivio della Sinfonia Milanese", pubblicata da Casa Ricordi, nonché direttore artistico e musicale della omonima serie discografica pubblicata da Sony.
Collabora con I Pomeriggi Musicali, con I Solisti Aquilani, con l'Orchestra Barocca di Siviglia, con Milano Classica, con l'Orchestra Nazionale Barocca dei Conservatori. Tra le passate collaborazioni si annovera quella con il Giardino Armonico, con La Cappella Teatina, con l'Orchestra Litta, con i musici di Santa Pelagia, con Gli Archi del Cherubino, con l'orchestra dell'Angelicum e con Musica Rara. Ha realizzato incisioni discografiche per Sony, Amadeus, Dynamic e per la rivista Le Stelle.
Nel 2005 ha fondato l'Orchestra Classica Atalanta Fugiens con cui sta portando avanti il progetto "Archivio della Sinfonia Milanese" per la registrazione e la pubblicazione del repertorio sinfonico milanese del secolo XVIII. I dischi del progetto "Archivio della Sinfonia Milanese" sono pubblicati da Sony e sono attualmente arrivati al volume VII. La partiture, revisionate a cura di un comitato scientifico dell'Università Statale di Milano di cui Vanni Moretto fa parte, sono pubblicate da Casa Ricordi.
Le sue composizioni, edite da Ricordi, Sonzogno e Bèrben, si sono qualificate in numerosi concorsi nazionali e internazionali (V. Bucchi, "Petrassi", "Rocco Rodio", "Fiumara d'Arte" ecc...) e sono state eseguite da importanti istituzioni, come l'Orchestra della RAI di Milano, L'Orchestra Sinfonica della Fenice di Venezia, l'Orchestra dell'Accademia Chigiana l'Ensemble Sonar Parlante di Vittorio Ghielmi. l'Orchestra Musica Rara e l'Orchestra Milano Classica. Specializzatosi in composizione per l'infanzia ha vinto per due volte consecutive il 1° premio al Concorso di Composizione "Il bambino e il suo strumento" di Grugliasco (edizioni 1994 e 1995) e il secondo premio nel Concorso di Composizione per l'Infanzia di Sàrmede (1994) e nel concorso "J. Brahms" (1994).
Si è recentemente dedicato allo studio delle problematiche relative alle accordature storiche e alla prassi strumentale settecentesca italiana e tiene lezioni e conferenze presso diverse importanti istituzioni, tra cui l'Università di Milano e il Collegio Ghislieri di Pavia.
A quella di direttore affianca l'attività di violonista, che lo ha portato nelle più importanti sale di tutti i continenti (tra cui Carnegie Hall NY, Suntori Hall Tokyo, Opera House di Sydney, Philharmonie Berlin, Scala di Milano, Opéra di Parigi, Colòn di Buenos Aires, Santa Cecilia di Roma, ecc...) registrando per le più importanti case discografiche (tra cui Teldec, Decca e Amadeus). 

http://vannimoretto.jimdo.com/