Raffaele Pe

Del suo “timbro splendente e lucido” ha parlato la rivista inglese Gramophone Music Magazine, mentre la francese Diapason lo ha definito “falsettista dal timbro impetuoso e dalla pronuncia ricca di sapori”.   Sempre più spesso protagonista sui palchi europei. Nell’estate 2017 ha debuttato al Glyndebourne Opera Festival nel ruolo di Linceo nell'Ipermestra di Cavalli diretta da William Christie, regia di Graham Vick, ha debuttato all'Opera di Firenze Maggio Musicale Fiorentino nel ruolo di Jarba nella Didone abbandonata di Vinci e è stato Oberon in A Midsummer Night's Dream di Britten al Teatro Ponchielli di Cremona Circuito ASLICO e Teatri dell'Emilia.  La sua è una carriera rapida. Formatosi nell’ambito della Cappella musicale del Duomo di Lodi, dove è nato nel 1985 a Lodi, Raffaele Pe ha approfondito lo studio della vocalità a Londra con Colin Baldy e Nicholas Clapton, e quindi a Bologna con Fernando Cordeiro Opa. Ha partecipato a masterclass di perfezionamento con il grande controtenore James Bowman, Sarah Walker e Sonia Prina. Nel 2009 è stato scelto da Sir John Eliot Gardiner per il prestigioso Monteverdi Apprenticeship Scheme, nel 2012 è stato scelto per il Britten Pears Young Artist Programme a Aldeburgh.  Raffaele Pe è fondatore e direttore artistico dell’ensemble La Lira di Orfeo, con cui ha attivato nel dicembre 2015 una residenza artistica presso la Fondazione Cosway a Lodi, attraverso cui sta dando vita a un centro di dialogo tra musica antica e cultura contemporanea.