Carlo Vistoli

Nato nel 1987 a Lugo (RA), studia pianoforte e chitarra classica prima di dedicarsi al canto. Dal 2007 prende lezioni dal tenore William Matteuzzi, parallelamente a studi musicologici presso l'Università di Bologna. Frequenta inoltre, dal 2012 al 2015, il corso di prassi barocca tenuto dal contralto Sonia Prina al Conservatorio «Girolamo Frescobaldi» di Ferrara. Ha partecipato a masterclass con Monica Bacelli, Romina Basso, Marijana Mijanovi? and Sara Mingardo. Finalista al Concorso di Canto Barocco «Pietro Antonio Cesti» 2012 di Innsbruck e al Concorso «Musica Sacra» 2013 di Roma, riceve il I Premio al Concorso «Cleto Tomba» di Castel San Pietro Terme (Bologna); il Premio del Pubblico e il Premio “Farinelli” al Concorso «Città di Bologna» 2012; il Premio “Primo Palcoscenico” del Conservatorio «Bruno Maderna» di Cesena; il II Premio al Concorso di Canto Barocco «Francesco Provenzale» 2013 di Napoli. Nel settembre 2013, infine, risulta vincitore del I Premio al V Concorso «Renata Tebaldi» (Repertorio Antico e Barocco) di San Marino. Collabora con vari ensemble specializzati nel repertorio barocco, come Accademia Bizantina, Les Ambassadeurs (Alexis Kossenko), Les Caractères (Éliane Lavail; Xavier Julien-Laferrière), Ensemble Les Nations (Maria Luisa Baldassari), Harmonices Mundi (Claudio Astronio), New Trinity Baroque (Predrag Gosta), Opera Fuoco (David Stern), Il Pomo d'Oro (Maxim Emelyanychev), Talenti Vulcanici(Stefano Demicheli). Debutta in scena, nell'ottobre 2012, come Sorceress in «Dido & Aeneas» di Henry Purcell a Cesena e Ravenna. Nel novembre 2012, canta il ruolo di Licidane «L'Olimpiade» di Josef Myslive?ek's al Teatro Comunale di Bologna, diretto da Oliver von Dohnányi. Nell'autunno del 2014 prende parte a una nuova produzione della dramatik opera«King Arthur» di John Dryden e Henry Purcell, allestita dal gruppo teatrale Motus e diretta da Luca Giardini, con rappresentazioni a Rimini (Sagra Musicale Malatestiana), Pesaro e Roma (Festival Romaeuropa). Nel novembre 2014, canta, – nel ruolo di Peritoo–, «Elena» di Francesco Cavalli, produzione del Festival di Aix-en-Provence, in due revival a Nantes e Rennes, diretto da Leonardo García Alarcón. Nello stesso periodo, a Pozna? (Polonia) è Tamerlanonell'omonima opera di Georg Friedrich Händel, diretto da Alexis Kossenko, in forma di concerto. Dello stesso autore, in «Giulio Cesare in Egitto» canta, nel dicembre 2014, la parte di Tolomeo, diretto da David Stern, alla Symphony Hall di Shanghai. Nel giugno 2015 prende parte alla prima rappresentazione della catata scenica di Adriano Guarnieri «L'amor che move il sole e l'altre stelle», rappresentata nell'àmbito del Ravenna Festival. Nel luglio 2015 è Apollo in «Dafne» di Antonio Caldara, diretta da Stefano Montanari, a Palazzo Ducale di Venezia (produzione del Teatro La Fenice). Nel novembre 2015 canta il ruolo dello Spirit in «Dido & Aeneas» di Henry Purcell al Teatro Regio di Torino, con la direzione di Federico Maria Sardelli. Nel marzo del 2016 è Ottone in «Agrippina» di  Georg Friedrich Händel al festival australiano Brisbane Baroque. Selezionato per essere uno dei sei solisti del progetto de Le Jardin des Voixde Les Arts Florissants (VII Edizione 2015), condotto da William Christie e Paul Agnew, intraprende una tournée internazionale (Caen, Hong Kong, Perth, Melbourne, Sydney, Mosca, Parigi, New York, Lucerna, Bordeaux, Varsavia, Tokyo, Seoul, Shanghai, Macau) con lo spettacolo “Un Jardin à l'italienne”, sotto la direzione di William Christie e la mise en espace di Sophie Daneman. Nel dicembre 2016 sarà l'alto solista nel «Messiah» di Georg Friedrich Händel diretto da William Christie, per una tuornée europea (Baden-Baden, Barcellona, Budapest, Londra, Madrid, Parigi) e, sempre con Les Arts Florissants, canterà Pastore in «Orfeo» di Claudio Monteverdi diretto da Paul Agnew. Nel 2017 farà parte della tourné internazionale delle tre opere monteverdiane, assieme a Sir John Eliot Gardiner. Nel luglio 2017 sarà Idraspe in una nuova produzione di «Erismena» di Francesco Cavalli, al Festival di Aix-en-Provence, diretto da Leonardo García Alarcón. Ha inciso per Bongiovanni, Brilliant e Tactus. Un recital solistico, dedicato al castrato Nicolino, è di prossima pubblicazione per Arcana.